Il belcanto del soprano Marina Zyatkova

Mia Amata Immortale

Songspiel
di
Gianni Gori
da un’idea di Marina Zyatkova
con
MARINA ZYATKOVA
(pianista  Anna Toccafondi) 

Nella Musica come nella Poesia palpita sempre, segreto o manifesto, il cuore di una donna: donne amate (e disamate) che hanno lasciato un’impronta delicata e profonda.          Marina Zyatkova immagina in questo percorso scenico varie anime femminili riunite in una sola: amate immortali perché entrate nell’eternità.

Il soprano russo offre qui una prova a tutto campo del suo talento – come cantante, attrice, voce narrante –impaginando figure e momenti memorabili della musica, dell’opera e del Lied romantico.

Nell’originale Songspiel su testo di Gianni Gori, rivivono le memorie, gli affetti, i dolci ispiratori fantasmi di creature amate: Aloysia Weber, Giulietta Guicciardi, Johanna Reiss, Maddalena Fumaroli, Giuditta Cantù, Clara Wieck. In Mia amata immortale Marina Zyatkova le identificata in un’unica anima di donna e le rievoca attraverso la musica di Mozart, Beethoven, Bellini, Robert Schumann per un programma di straordinario impegno vocale con la partecipazione della pianista Anna Toccafondi.